KARATE STILE SHOTOKAN

Che cos’è il karate?

Tutti avranno sentito parlare di questa antica arte marziale ma è bene sottolineare cosa è veramente e soprattutto cosa non è.Screditiamo quei luoghi comuni che alcuni film hanno cercato di far credere, il karate non è assolutamente violenza. Il karate è un’antica disciplina di autodifesa a mani nude che si avvale di un’infinità di tecniche che allenate in modo sistematico e razionale portano al perfezionamento fisico e morale del praticante.

A che età posso iscrivere mio figlio/a?

un bambino o una bambina che abbia compiuto cinque anni può essere iscritto ad un corso di karate. grazie ai nuovi programmi sportivi la lezione di karate per i bambini è intesa come attività ludica e ricreativa, dove si mira ad una crescita armoniosa ed equilibrata del loro corpo. grazie ad specifici esercizi essi imparano l’equilibrio, le cadute, la coordinazione motoria e soprattutto il corretto rapporto con i compagni di allenamento. E’ per questo che la lezione per i bambini si svolge in un clima in cui tutte le opportunità di apprendimento sono inserite in un contesto giocoso e divertente.

Il karate contro il bullismo

Si sente parlare sempre più spesso di episodi violenti nel mondo degli adolescenti, un fenomeno che coinvolge ormai fasce sempre più giovani e non solo classi disagiate ma anche famiglie benestanti e ambienti apparentemente sereni.
Questo fenomeno, oggi definito anche con il termine “bullismo”, è in realtà solo l’atto conclusivo di una situazione che si manifesta nei ragazzi inizialmente con chiari segnali di disagio e disorientamento che, se alimentati da una cattiva informazione e da un disinteresse da parte degli adulti, possono degenerare in episodi di intolleranza e violenza. La palestra di karate, è un luogo ideale in cui trovare le condizioni per una richiesta di aiuto. sarà il compito del maestro dare i giusti consigli e soprattutto trasmetterli non solo a livello verbale ma aggiungendo sicurezza ed emozione a tutto ciò che si vuole comunicare. Lo sport ha quindi un ruolo fondamentale oggi per arginare i fenomeni del bullismo tra i giovani. L’attività sportiva, quella sana e lontana da interessi economici e obbiettivi irraggiungibili, è uno strumento che andrebbe sfruttato per il suo indubbio valore sociale ed educativo. L’ambiente che si trova in una palestra è un ambiente sereno, sincero, leale, ed è un’ottima valvola di sfogo per scaricare quelle tensioni che altrimenti esploderebbero in cattivi atteggiamenti.